SE NON DIVENTERETE COME I BAMBINI (presenti nel presente, qui ed ora), NON ENTRERETE NEL REGNO DEI CIELI (la consapevolezza) - Gesù di Nazareth -

martedì 1 maggio 2018

LA BELLEZZA DEL BRUTTO

TERATOFILIA
Perché a molti piacciono le figure demoniache? E’ ben noto che i diavoli raffigurati in certi libri sono la deformazione peggiorativa di varie divinità antiche, avevano potere e anche bellezza. A renderli tabù e poco appetite è stata la mentalità cristiana che ha reso qualsiasi tipo di demoni un qualcosa di mostruoso. Ma nel fondo della nostra psiche rimane un attrazione, se pur inconscia oppure coatta, la si può ben percepire attraverso alcune fiabe, perchè riflette in noi quella dimensione nascosta che tutti abbiamo, il nostro lato oscuro, il nostro brutto anatroccolo sottovalutato e disprezzato, il nostro demone esiliato, riflette il mito della “Bella e la Bestia” si tratta di una forma più o meno accentuata di “Teratofilia” che può sfociare in un vero e proprio eccitamento sessuale derivante dall'idea o dalla pratica di fare sesso con persone o entità estremamente brutte o deformi, per accoglierle, accettarle e redimerle attraverso l'amore. Non vi meravigliate se a certe persone, persino molto belle, piacciono i compagni brutti, non è un caso sporadico di vere donne bellissime con uomini davvero orchi o viceversa, uomini splendide con delle racchie che loro adorano.  È uno stigma ritenuto socialmente negativo, inspiegabile, che diventa elemento elettivo. Di esempi mitologici e storici ce ne sono diversi, basti pensare alla relazione tra bellissima dea Venere e il brutto, zoppo, deforme, Vulcano. Ne deriva il detto popolare: “Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace!” , si rammenti il fatto che la Bibbia descrive lo stesso Satana come l'angelo più bello e luminoso che c'era in paradiso, chissà come mai poi la cristianità posteriore lo dipinge come brutto, deforme, mostruoso? perchè vuole nascondere, come in ogni tabù, il tesoro sotto parvenze di bruttezza e crudeltà. Dunque, riflettendoci bene queste parafilie nell'antichità appartenevano a vari e relativi culti e non vi erano particolari pregiudizi di sorta.

Nessun commento:

Posta un commento