SE NON DIVENTERETE COME I BAMBINI (presenti nel presente, qui ed ora), NON ENTRERETE NEL REGNO DEI CIELI (la consapevolezza) - Gesù di Nazareth -

martedì 4 luglio 2017

UNA RELIGIONE SENZA FIABE NON E' CREDIBILE



UNA RELIGIONE SENZA FIABE NON E' CREDIBILE 
I primi apologeti cristiani, per distinguere se stessi e le proprie dottrine il più possibile dalla divinità morente delle religioni antiche, negarono già dal II secolo la comune origine di tutti i simboli religiosi dagli strati profondi della psiche umana; repressero anzi demonizzarono così il mondo dei miti, delle fiabe e dei sogni quasi si trattasse si qualcosa di acristiano e di ostile a Dio ... e costruirono la fede nella riconciliazione dell'uomo in Cristo sul fondamento di una lotta continuamente crescente contro se stessi, contro quanto vi è di "pagano" nella psiche umana.... contro le ispirazioni e le intuizione dell'inconscio.... così i rappresentanti della Chiesa ripetono semplicemente le ossessioni e le intimidazioni dell'infanzia e razionalizzano le rimozioni che ne risultano , non possono che rimane scossi dall'enorme quantità di angoscia che di fatto non viene guarita dalla dottrina e dalla prassi ecclesiale, bensì provocata... gli uomini hanno solo bisogno di imparare di nuovo l'arte del sognare naturale per ritrovare psichicamente se stessi. 

(Eugen Drewermann)

Nessun commento:

Posta un commento